Guardia costiera soccorre marinaio, ma il salvataggio diventa un giallo

La Guardia costiera di Porto Empedocle ha soccorso due velisti stranieri. Erano trascorse le 21,30, quando i due in difficoltà, a 16 miglia dalla costa di Porto Empedocle, hanno lanciato l’allarme, dicendo del rischio, che stavano correndo a bordo di una barca a vela, in balia delle onde.
Il vento però non ha permesso all’elicottero della Capitaneria di poter usare il verricello e salvare uno dei velisti, trovato già in acqua.

A salvare l’uomo il “rescue swimmer”, lanciato in mare per portare in salvo, quello che poi ha detto di essere il marinaio. L’altra persona, che sarebbe il comandante, è rimasta invece sul veliero, ed ha continuato la navigazione, nonostante il mare molto mosso, e nonostante la Guardia costiera avesse intimato più volte di seguire le indicazioni per mettersi in salvo.

Di questo misterioso comandante si sono perse le tracce, forse era diretto a Malta, mentre il marinaio è stato trasportato prima a Pozzallo, poi a Ragusa in stato di shock. Aperta un’indagine per fare luce sulla vicenda.