GUARDA IL TG SMART – VIDEO

TG SMART

09-11-2021

Benvenuti a questa nuova edizione del notiziario in formato smart. Chi vi parla è Antonello Sciabica.

Scatta sequestro di beni per due famiglie

I carabinieri di Sciacca, hanno sequestrato beni mobili ed immobili per un valore di oltre 90 mila euro, riconducibili a due famiglie di Burgio e Ribera. I particolari dell’inchiesta sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa nella sede del Comando provinciale Carabinieri di Agrigento.

Il maltempo provoca disagi nelle strade e nei binari

Un violento nubifragio ha colpito la Sicilia sud-occidentale, in particolare la provincia agrigentina. Acqua e fango insieme a detriti hanno trasformato in un fiume la statale 189 Agrigento- Palermo. Tutto a causa del maltempo che in queste ore sta interessando anche il territorio agrigentino. Stessa scena a Santo Stefano di Quisquina: nel centro del paese un fiume in piena. E, sempre causa maltempo, si allagano i binari. La circolazione ferroviaria chiusa sulla linea Palermo-Agrigento per l’allagamento dei binari a causa della pioggia. Il traffico è sospeso tra Montemaggiore e Roccapalumba, nel Palermitano.

Furti in negozi e su auto: identificato l’autore

I poliziotti della sezione Volanti della Questura di Agrigento, hanno identificato e denunciato trentenne, cittadino di origine marocchina con diversi precedenti di polizia che, nell’ultimo mese, si è reso protagonista di diversi furti ai danni di esercizi commerciali e di autovetture parcheggiate nel centro della città dei Templi. Ad incastrare l’immigrato le indagini degli agenti, e la visione di diversi filmati di videosorveglianza. Una mirata attività di controllo del territorio nelle zone più colpite dai furti, ha consentito di riconoscere il sospettato mentre era intento ad aggirarsi in via Atenea, e pare quando era in procinto di commettere un altro furto. I poliziotti lo hanno bloccato.

Maxi sbarco a Lampedusa

Maxi sbarco a Lampedusa. Sono 384 i migranti provenienti da nazioni subsahariane arrivati nel pomeriggio al molo Favaloro. Il barcone su cui viaggiavano è stato intercettato dagli uomini della Capitaneria di porto e della Guardia di finanza a circa 12 miglia dall’isola. Tra loro anche 16 donne e 14 minori.

I migranti sono stati trasbordati sulle unità delle Fiamme gialle e della Guardia costiera e il barcone usato per la traversata lasciato alla deriva.

Covid, il report

Sono 10 i nuovi positivi al coronavirus in provincia di Agrigento su 406 tamponi effetuati, nessun decesso. Emerge dal report dell’asp dell’8 novembre. Nell’isola i numeri sono ancora in crescita : ci sono altri 416 positivi su 16.071 tamponi processati e il tasso di positività è del 2,6%. Lo dice il bollettino del ministero della Salute di ieri. La Sicilia si piazza al quinto posto per numero di contagi giornalieri. Uno è il decesso avvenuto nell’Isola nelle ultime ore, mentre sono 121 i guariti. Crescono anche i ricoveri: +17, di cui 4 in terapia intensiva. Il numero maggiore di nuovi positivi è sempre a Catania: 180 gli ultimi registrati.

Beni ecclesiastici: al via i lavori di manutenzione

Così come annunciato nei giorni scorsi, chiudono alcuni beni ecclesiastici di Agrigento per lavori di manutenzione. Tra questi c’è la Cattedrale, il museo diocesano e la Chiesa di Santa Maria dei Greci che resteranno chiusi per tutto il mese di novembre. Cantieri aperti anche nella chiesa di San Lorenzo, in via Atenea, per il rifacimento della facciata barocca. Dovrebbero concludersi entro dicembre, invece, i lavori di restauro della chiesa del Purgatorio realizzati grazie al bonus facciate che consentirà di ottenere uno sconto in fattura del 90 per cento. L’importo dei lavori è di 350 mila euro. Si interverrà sulla conservazione delle statue in sommità, che appaiono lesionate e poco stabili. Previste anche operazioni di pulitura e consolidamento dei bassorilievi.

E per adesso è tutto, le notizie sono state curate dalla redazione giornalistica di AgrigentoOggi.it, Appuntamento alla prossima edizione.