Grave erosione costiera a Cannatello, Mareamico chiede intervento immediato

Il lungomare di Cannatello ad Agrigento sta crollando e Mareamico Agrigento, l’associazione ambientalista presieduta da Claudio Lombardo, da un anno grida al pericolo crollo senza però essere ascoltata. In questo ultimo anno un tratto del lungomare è stato gravemente danneggiato dall’erosione costiera e allertata dagli abitanti del posto l’associazione ha più volte documentato e denunciato la situazione agli organi di competenza. Il Comune di Agrigento ha provveduto a transennare il tratto che sta crollando, ma a parte questo tipo di intervento null’altro è stato fatto.
Mareamico sottolinea come la mancanza di intervento, oltre a rappresentare un’imminente danno per l’ambiente potrebbe determinare un maggiore dispendio di fondi economici in un periodo non certo felice per le casse comunali agrigentine: “lo scorso anno sarebbe bastato solo qualche migliaio di euro di pietre per frenare il fenomeno, appena crollerà la strada il costo sarà ben più elevato – dichiara Lombardo – nei prossimi giorni segnaleremo la cosa anche alla Corte dei Conti”.
Il lungomare di Cannatello non è nuovo a fenomeni di erosione costiera, nel 2013 l’amministrazione Zambuto era intervenuta in tempo e con una spesa contenuta salvarono questo tratto di costa, basterebbe prevedere lo stesso tipo di intervento oggi per evitare il peggio, suggerisce l’associazione Mareamico che da sempre vigila e accoglie le segnalazioni di cittadini riguardanti l’ambiente che  circonda il nostro territorio.