Giuseppe Burgio potrebbe essere scarcerato: a decidere sarà altra sezione del Riesame

Sarà un’altra sezione del Tribunale del Riesame a decidere la scarcerazione di Giuseppe Burgio, 53 anni, imprenditore di Agrigento, finito in carcere a seguito di una inchiesta su una presunta bancarotta fraudolenta di decine di milioni. La Cassazione, accogliendo parzialmente le istanze dell’avv. Carmelita Danile, difensore del Burgio, ha annullato con rinvio l’ordinanza del Tribunale del Riesame che rigettava la richiesta di concessione degli arresti domiciliari all’ex re dei supermercati finito in manette il 27 ottobre dello scorso anno. Dunque nuove speranze per Burgio che spera in una attenuazione delle misura cautelare in carcere. L’avvocato Danile ha spiegato: “A distanza di 9 mesi le esigenze cautelari non possono che essersi attenuate. Inoltre con i beni che sono stati sequestrati non c’è possibilità di reiterazione del reato”.