Giovaninfesta: anche il gruppo di protezione civile dell’ex provincia garantirà la propria assistenza

AGRIGENTO. Il Gruppo di Protezione Civile del Libero Consorzio Comunale di Agrigento parteciperà domani, sabato 4 agosto, a Santo Stefano di Quisquina all’edizione 2018 di “Giovaninfesta”, l’annuale raduno giovanile organizzato dall’Arcidiocesi di Agrigento che per la prima volta si svolge nel Comune montano, affiancando, insieme all’Amministrazione comunale e ai Carabinieri, gli organizzatori nella redazione del piano socio-sanitario realizzato per l’evento.

Il Piano prevede l’impiego del personale della Polizia Municipale dei Comuni dell’area montana (S.Stefano Q., Alessandria della Rocca, Cianciana, Bivona, Cammarata) e dei Carabinieri per l’ordine pubblico, e della Protezione Civile Provinciale e Comunale per il coordinamento del volontariato. Numeri importanti, quelli previsti dagli organizzatori, in particolare oltre 3.000 partecipanti. Il Libero Consorzio ha attivato trenta volontari di protezione civile appartenenti a cinque associazioni iscritte nel registro regionale e che hanno sottoscritto il contratto con il Libero Consorzio di Agrigento, ovvero Croce Rossa Italiana comitato di Agrigento, AEOP Porto Empedocle, Giubbe d’Italia di Santa Elisabetta, Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia sez. di Agrigento ed Emergency Life Porto Empedocle.

Si tratta di associazioni di volontariato con le quali il Libero Consorzio ha ormai consolidato un rapporto di piena collaborazione, grazie anche ai numerosi corsi di formazione organizzati dall’Ente per arricchire la professionalità e l’esperienza degli stessi operatori. Il referente per l’assistenza sanitaria è Angelo Vita., che agirà in stretto contatto con il 118. Il piano sanitario prevede anche l’utilizzo di 3 ambulanze messe a disposizione da Croce Rossa e Giubbe d’Italia, e due squadre “a piedi” di primo soccorso sanitario e BLS della stessa Croce Rossa, presenti dalle 8 di domani sino ad un’ora dopo la conclusione della manifestazione.  La partecipazione del Gruppo di Protezione Civile (dirigente Achille Contino, funzionario responsabile Marzio Tuttolomondo) è stata autorizzata dal Commissario Straordinario del Libero Consorzio, Girolamo Alberto Di Pisa.