Giallo sulla morte di un agrigentino, la polizia lancia un appello

Un uomo di 50 anni originario dell’agrigentino è morto in Inghilterra in circostanze misteriose.

Un vero e proprio giallo, la vicenda della morte di Peppino Di Corrado, l’agrigentino, nativo di Santa Margherita Belice, morto in un letto di ospedale di Manchester, in Inghilterra.

Il cinquantenne sarebbe deceduto a seguito delle ferite riportate da un aggressione, con con seguente ferimento, avvenuta alcuni giorni fa nella città inglese.

Il cinquantenne era stato trovato per terra e con gravi ferite all’interno di un parco pubblico, il Central retail park, lo scorso 10 novembre.

Secondo la ricostruzione dei fatti effettuata dalla polizia inglese, sarebbe stato stato vittima di un’aggressione. Gli investigatori sono alla ricerca di un uomo ripreso dalle telecamere nei pressi del luogo del ritrovamento della vittima.

La polizia di Manchester ha diramato un comunicato a tutti gli organi di informazioni: “Siamo ansiosi di parlare con l’uomo mostrato dalle telecamere di video-sorveglianza. L’uomo si trovava nella zona in quel momento e probabilmente ha visto la vittima ferita, o avere informazioni che sono significative per questa indagine.

Esortiamo questa persona, e chiunque abbia informazioni su ciò che è accaduto, per favore, di mettersi in contatto con la polizia il prima possibile”.

Giuseppe Di Corrado, Peppino per gli amici e i familiari, si era trasferito in Inghilterra da qualche tempo. Faceva l’operaio a Manchester, dove viveva con la sua compagna, Victoria, conosciuta proprio in terra inglese, e dalla quale aveva avuto, 15 mesi fa, un figlio.

La notizia della morte è arrivata anche a Santa Margherita Belice, dove vivono tre sue sorelle e dove l’uomo era ancora molto conosciuto.

L’uomo un operaio di 50 anni Peppino Di Corrado, 50 anni, che come scrive la Sicilia è morto in ospedale dopo alcuni giorni di agonia.

Di Corrado era stato trovato per terra e con gravi ferite all’interno di un parco pubblico.

Secondo la ricostruzione dei fatti effettuata dalla polizia inglese, sarebbe stato stato vittima di un’aggressione. Gli investigatori sono alla ricerca di un uomo ripreso dalle telecamere nei pressi del luogo del ritrovamento della vittima.Peppino viveva a Manchester con la sua compagna ed era padre di un bimbo di 15 mesi.

La notizia della morte è arrivata anche a Santa Margherita Belice, dove vivono tre sue sorelle e dove l’uomo era ancora molto conosciuto. Chiedono sia fatta luce sulla morte del proprio caro nella speranza che l’uomo ripreso dalle telecamere di sorveglianza, il cui video è stato diffuso dalla polizia inglese, possa dare notizie utili alla individuazione dei responsabili.