Già espulsi sono rientrati illegalmente: fermati tredici migranti. Arresti convalidati

I poliziotti della squadra Mobile della Questura di Agrigento, guidati dal vicequestore Giovanni Minardi, hanno arrestato 13 migranti, tunisini e marocchini, già destinatari di decreti di espulsione, e rientrati illegalmente a Lampedusa.

La scoperta dopo una serie di sbarchi. I controlli alla banda dati hanno fatto emergere le violazioni dei provvedimenti, firmati da Questori e Prefetti, in varie località della Penisola.

Il pubblico ministero Emiliana Busto ha disposto il giudizio direttissimo, e ieri mattina sono comparsi davanti al giudice monocratico del Tribunale di Agrigento, Antonio Genna. L’arresto è stato convalidato. I 13 magrebini sono tutti difesi dall’avvocato Gianfranco Pilato.