Fratelli d’Italia annuncia sospensione Calogero Pisano da partito

Fratelli d’Italia annuncia sospensione Calogero Pisano da partito

“Calogero Pisano è sospeso con effetto immediato da Fratelli d’Italia. È sollevato da ogni incarico di partito, a partire da quello di coordinatore provinciale di Agrigento e di componente della Direzione nazionale. Da questo momento in poi Pisano non rappresenta più FdI a ogni livello e a lui viene inibito anche l’utilizzo del simbolo. È deferito al collegio di garanzia del partito per ogni ulteriore decisione”. Lo comunica in una nota Fratelli d’Italia. Pisano, come riportato da diversi articoli di stampa, aveva inneggiato ad Adolf Hitler e Vladimir Putin.

Le dichiarazioni di Lillo Pisano sui social:

Anni fa ho scritto cose profondamente sbagliate. Avevo cancellato il mio profilo personale su Facebook perché mi vergognavo delle cose che erroneamente avevo pubblicato. Non so come Repubblica le abbia trovate oggi, ma sono il primo a condannare senza ambiguità quelle espressioni. Chiedo scusa a chiunque si sia sentito offeso da quei post che a distanza di anni giudico indegni.

La difesa dell’Assessore Messina:

“Non posso crederci, Lillo e’ una persona mite e se fosse davvero filonazista non lo avrei mai preso con me”. Lo ha detto all’AGI Manlio Messina, assessore regionale siciliano al Turismo, riferendosi a Calogero Pisano, il candidato di Fratelli d’Italia nell’uninominale ad Agrigento, al centro di uno scandalo per frasi su Facebook in cui avrebbe inneggiato a Hitler. Pisano e’ stato capo di gabinetto vicario all’assessorato regionale al Turismo. “E’ una persona mite e non poso credere a quello che lei mi sta dicendo, gli hanno sicuramente clonato il profilo”, ha aggiunto Messina, anche lui di Fratelli d’Italia, apprendendo dal cronista le notizie relative al collega di partito. I post sui sociale pubblicati da Repubblica risalirebbero al 14 dicembre del 2014.