Fortitudo ti presento il tuo avversario: Eurotrend Biella

Fortitudo ti presento il tuo avversario: EUROTREND BIELLA

di Michele Bellavia

 

Trasferta impegnativa quella che attende la Fortitudo Moncada Agrigento questa domenica sul parquet del Biella Forum, dove ancora una volta affronterà una formazione top del girone ovest di A2: l’Eurotrend Biella.

Gli uomini di coach Franco Ciani, con tre vittorie conseguite nelle ultime quattro partite, si godono l’ottimo stato di forma di Jalen Cannon. L’americano di Allentown è stato autore di una prestazione superba contro Scafati totalizzando ben 40 di valutazione, circostanza che gli è valsa il riconoscimento di MVP della 22^ giornata, in coabitazione con il connazionale Mike Hall della Bondi Ferrara (G. Est).

Tuttavia, nonostante il riaggancio della zona playoff, la classifica è in continuo movimento, con diverse squadre in ascesa, ragion per cui bisognerà lottare fino alla fine per guadagnarsi la post-season.

Sul versante opposto i rossoblù piemontesi, attualmente al secondo posto in classifica a quota 28 punti, non stanno attraversando un buon momento. Sono, infatti, reduci dalla sconfitta subita per mano della Mens Sana Siena, e hanno vinto solamente una partita delle ultime quattro disputate.

CHE PARTITA SARÀ? — Il roster allenato da coach Michele Carrea con la media 76.1 punti subiti ha la sesta difesa del girone e il terzo attacco (media di 80 punti). Ha giocatori di talento, come Ferguson e Tessitori, ma anche di esperienza come Chiarastella e Bowers; gioca un’ottima pallacanestro, molto aggressiva in fase difensiva e pronta a ripartire con velocissime transizioni offensive frutto di una perfetta intesa tra i giocatori.  

HE GOT GAME — Jazz Ferguson. Con la tipica fascetta in testa, più che un fuoriclasse del parquet, Ferguson sembra un eroe dell’asfalto ovvero del playground: ti ubriaca con il crossover e poi ti fulmina con il tiro, meglio ancora se all’ultimo secondo, questo è Jazz Ferguson. Anche se sta attraversando un fisiologico calo di forma, il folletto del Kentucky, con 22.1 punti di media a partita, è il bomber del girone, un giocatore da tenere sott’occhio perché è in grado di segnare canestri impossibili nei momenti cruciali del match.

NOT IN MY HOUSE — Amedeo Tessitori. Con una stoppata di media a partita, Tessitori è il terzo miglior stoppatore del girone. Ma è anche uno dei pilastri del gioco di coach Carrea, visto e considerato che è un ottimo rimbalzista (7.5 media rimbalzi), con un buon tiro dall’arco (43%), e mette a referto una media di oltre 15 punti a partita.     

        Probabile starting five: Ferguson, Bowers, Uglietti, Wheatle, Tessitori.