Fortitudo Agrigento : “Pronti a ripartire”. Mayer : subito sfida con University of Massachusetts

La Fortitudo Agrigento pianifica la fase di prestagione in grande stile. Subito amichevole con il college americano “Umass Lowell” University of Massachusetts, poi sfida con Capo D’Orlando e doppia amichevole  con i “cugini” di Trapani, al PalaMoncada e al PalaConad. “Sarà un anno intenso, pronti a ripartire con grande entusiasmo e tante scommesse da vincere”. Commenta così Cristian Mayer, riferendosi alla “nuova” Fortitudo che ha cambiato tanto, rinnovandosi per sette/decimi.

Il ds biancoazzurro ha dalla sua la soddisfazione di aver chiuso la campagna acquisti con grande anticipo, mettendo a segno colpi interessanti e strappando giovani alle concorrenti. “Non era facile – spiega – considerato che ti confronti con trentadue squadre, tutte si sono mosse con grande anticipo ed alcune hanno avuto una disponibilità di budget nettamente superiore”. Interessante anche la collaborazione con le due finaliste scudetto Trento e Venezia, che hanno fornito alla compagine di Agrigento Lorenzo Ambrosin e Isacco Lovisotto, due giovani dalle grandi prospettive.

Quando parla di “scommesse da vincere” si riferisce proprio a loro Mayer. Ma anche al ritorno di Paolo Rotondo e dell’americano Penny Williams. “Hanno mostrato entrambi grande voglia di tornare ad Agrigento; Rotondo da siciliano ci teneva tanto a vestire la canotta della Fortitudo. Credo molto in lui – aggiunge Mayer – ha esperienza, voglia e statistiche interessanti, sarà il giusto sostituto di Rino De Laurentiis”.

Sul ritorno dell’americano, Mayer, racconta di averlo contattato già la passata stagione. “Si è pentito di non essere arrivato subito, mi ha mandato un messaggio dicendomi che adesso era pronto a vestire la maglia della Fortitudo; siamo contenti di questo, ora dovrà ritagliarsi un ruolo da vero leader in una squadra nuova che ha tanto bisogno di giocatori in grado di fare la differenza”.

Tutti in questi giorni si stanno allenando, ad ognuno sono stati distribuiti compiti per le vacanze. “Ci aspettiamo che tornino in forma – dice Mayer – perché già dalle amichevoli vogliamo fare bella figura”. Con gli americani si gioca il 25 agosto al PalaMoncada, palla a due alle 20,30. Sarà una sfida affascinante. Poi Capo D’Orlando che quest’anno sarà impegnata in Europa, farà tre giorni di allenamento ad Agrigento.

Dal 28 al 30 la sua “casa” sarà il PalaMoncada. Con i messinesi sfida amichevole il 30 a Caltanissetta. Sia Agrigento che Capo D’Orlando vogliono farsi conoscere in Sicilia. Come tradizione la Moncada sarà impegnata in un doppio confronto con la Pallacanestro Trapani: in campo 6 e 13 di settembre. Per Agrigento gli allenamenti cominciano il 21 agosto, il 20 il raduno in sede. Altri impegni, il torneo di Ragusa e quello di Grado. In entrambi si devono ancora definire i tabelloni e le date. “Dobbiamo arrivare all’inizio del campionato – dice Mayer – con il giusto minutaggio sulle gambe, la squadra è nuova ed i ragazzi devono imparare a conoscersi e giocare insieme”. (DV)