Fortitudo Agrigento: Pepe e Bell a riposo forzato, sabato la prima amichevole

Riposo forzato per Amir Bell e Simone Pepe. Entrambi sono alle prese con fastidi fisici, ma se il playmaker americano potrebbe essere recuperato per le prime due amichevoli in programma, lo stesso non si può dire per l’abruzzese.  La guardia pescarese infatti è alle prese con un risentimento muscolare dovuto probabilmente ai carichi di lavoro di queste settimane. Da accertare nelle prossime ore l’entità dell’infortunio, il giocatore quasi sicuramente sarà sottoposto ad accertamenti con esami strumentali. Amir Bell invece dovrebbe recuperare per le prime uscite della preseason e con ogni probabilità dovrebbe essere integrato al gruppo già a partire dalla sfida di sabato. Un’occasione per presentare lo statunitense al pubblico di casa che si è mostrato parecchio curioso di vedere all’opera i nuovi arrivati. Intanto Franco Ciani ha potuto lavorare con il resto del gruppo.

Da domani comincia il ciclo di amichevoli preparatorie al campionato per la Moncada, in programma questo fino settimana (sabato alle ore 18 al PalaMoncada contro Eagles Palermo e domenica a Cefalù contro l’Orlandina).

 Domenica la squadra si sposterà a Cefalù per testare il livello della forma fisica con una diretta rivale del campionato di A2. Alle 18 al Palazzetto dello Sport “Marzio Tricoli” si affrontano Orlandina Basket e Moncada Agrigento. I messinesi arrivano a questa sfida con ben due partite sulle gambe. Oltre all’amichevole stracittadina con la Costa d’Orlando, impegnata nel campionato nazionale di Serie B, il gruppo di Coach Sodini ha testato la condizione con il Green Basket, altra squadra di Serie B. Un’amichevole intensa, che ha dato risposte positive a coach Sodini, specialmente dai due americani, Triche e Parks. Brandon Triche è stata la novità del primo quintetto. Per Agrigento quella di sabato invece sarà la prima uscita sul parquet a distanza di 15 giorni dall’inizio della preparazione. Coach Ciani potrebbe affidarsi al quintetto formato da Giuseppe Cuffaro in regia, la guardia Marco Evangelisti, l’ala piccola Lorenzo Ambrosin, ala grande Jalen Cannon e il centro Giacomo Zilli. Scalpitano dalla panchina Dimitri Sousa, Edoardo Fontana e Tommaso Guariglia. Ovviamente e non solo perché si tratta di test amichevole, la rotazione sarà molto ampia e ci sarà spazio anche per l’ultimo arrivato, l’under 20 Paolo Nicoloso, ma anche per altri giovani prodotti della “cantera”. Gli avversari di sabato, Eagles Palermo, sono una compagine ambiziosa neo promossa in B. Dopo la sfida di domenica a Cefalù, Agrigento tornerà sul parquet mercoledì 12 alle 18 al PalaMoncada: per la prima delle due sfide con i cugini della Pallacanestro Trapani. La seconda sfida si gioca a campi invertiti: domenica 16 tornano a misurarsi, questa volta al PalaIlio, casa dei granata.