Fortitudo Agrigento: nel test contro la Virtus KlebRagusa i biancazzurri si impongono 73 a 52

Fortitudo Agrigento: nel test contro la Virtus KlebRagusa i biancazzurri si impongono 73 a 52

di Michele Bellavia

Debutto per la Fortitudo Agrigento 2021/22: al Pala Moncada va in scena la prima palla a due della stagionecontro la Virtus Kleb Ragusa dell’ex Paolo Rotondo.
 Pur trattandosi di uno scrimmage, la partita è di interesse perché la squadra avversaria – oltre a militare nello stesso girone dei biancazzurri – sarà con buona probabilità una contender agguerrita per un posto playoff nella prossima regular seasonDavanti a un pubblico contingentato, ma desideroso di vedere all’opera i nuovi arrivati Morici, Bruno e Lo Biondo (quest’ultimo fermato da un virus intestinale), i biancazzurri si sono imposti con il punteggio di 73 a 52.

Coach Catalani ha fatto i conti con l’indisponibilità di Costi lanciando in quintetto Grande, Cuffaro, Morici, Chiarastella e PetersonCome da prassi per una gara di questo tipo, ha operato molte rotazioni dalla panchina per evitare sovraccarichi con i parziali azzerati al termine di ogni quarto (2012; 8 – 13; 20 – 15; 2512)Al di là del risultato, che in questo momento ha unimportanza relativa, l’amichevole ha fornito spunti interessanti a tutto lo staff tecnico. Sul piano del gioco e dell’intesa si sono viste buone cose, nonostante l’assetto della squadra sia completamente diverso rispetto alla passata stagione.

“È stata una sgambata importante per vedere a che punto fosse la nostra preparazione e che ci fornito buoni spuntiha detto coach Catalani a fine partita“quest’anno abbiamo un roster diverso dotato di maggiore atletismo e velocità”; “il campionato presenta nuove incognite e di partita in partita vedremo dove possiamo arrivare”.

Il ciclo delle amichevoli adesso si sposta prima a Trapani (4 settembre) e poi a Capo d’Orlando (7 settembre) dove i biancazzurri avranno l’occasione di misurarsi con le due compagini siciliane di A2. La Supercoppa (8 o 12 settembre contro Torrenova) darà ulteriori segnali per capire se la strada è quella giusta, con la consapevolezza che siamo ancora in preseason e c’è ancora tanto lavoro da fare.

Foto Nino Piraneo

Il tabellino

20-12; 8-10; 20-15; 25-12

Fortitudo: Traore, Grande 12, Indelicato 3, Cuffaro 9, Bruno 7, Chiarastella 11, Morici 13, Bellavia 2, Peterson 8, Mayer 8, Trupia.