Forse un’otite mal curata alla base della morte di un bambino di 2 anni

LICATA. Una tristezza infinita: una bara col il corpicino di un bambino di 2 anni, morto per cause da accertare all’ospedale San Giacomo D’Altopasso di Licata. Ed è stato un viavai di pazienti ed utenti del nosocomio di contrada Cannavecchia in obitorio una volta sparsa la notizia della morte del piccolo, i cui genitori sono di Palma di Montechiaro. Dolore, lacrime, disperazione e soprattutto molta commozione.

Pare che la causa della morte sia stata legata ad una otite non curata. Come accaduto il mese scorso a Brescia, dove una bambina di soli 4 anni è morta, per la degenerazione di un’otite che ha causato un’infezione acuta. I genitori, distrutti dal dolore non si danno pace.

Non hanno presentato nessuna denuncia per capire le cause che hanno portato alla morte del loro piccolo. In meno di 24 ore, dunque, l’ospedale di Licata è stato al centro della cronaca per la morte sospetta di un operaio cinquantenne e per questa triste storia legata al decesso di un bambino di appena due anni. I funerali del piccolo si sono già svolti ieri a Palma, città in cui vive la famiglia del ragazzino deceduto a soli due anni.



In questo articolo: