Finisce il campionato di Promozione: col fiato sospeso ben 4 società agrigentine

Ultimi 90 minuti, frenetici e decisivi, per il campionato di Promozione Sicilia di calcio, girone A, slittato di una settimana rispetto al calendario stabilito dalla Lega, per permettere il recupero della partita tra Casteltermini ed Altofonte di domenica scorsa, terminata con una vittoria degli agrigentini.

 

Ed è proprio il Casteltermini la squadra da attenzionare in questa ultima giornata perché i granata ancora non hanno ottenuto la salvezza. Assieme alla formazione del presidente Salvino Sanvito, sono in bilico anche la Gattopardo ed il Ravanusa. Con quest’ultima squadra, allenata da mister Angelo Loggia in tandem con Peppe Merlo, a rischiare di più. Per restare in Promozione è probabile che i biancorossi debbano passare attraverso gli spareggi play out.

 

Ma andiamo con ordine. I primi verdetti sono stati acquisiti: il Partinicaudace (72 punti) ha vinto il torneo in questo girone ed accede all’Eccellenza. Ai playoff vanno direttamente Salemi e Castellammare, seconda e terza che hanno chiuso il campionato rispettivamente con 66 e con 65 punti. L’Altofonte, quarto, è stato distaccato da 17 punti dalla seconda, mentre il Campobello di Mazara ha chiuso con 45 punti, 21 in meno del Salemi. Tra le agrigentine si salva la Libertas Racalmuto (34 punti) mentre lottano ancora Atletico Ribera e Casteltermini (32 punti) Gattopardo (30) e Ravanusa (26).

Queste le sfide di domani: Atletico Ribera – Città di Castellammare, Campobello – Olimpic Serradifalco; Castellammare Calcio 94 – Altofonte; Casteltermini – Salemi; Cinque Torri Trapani – Don Bosco Partinico; Partinicaudace – Nuova Sancis; Ravanusa – Libertas; Vallelunga – Football Club Gattopardo. Fischio d’inizio alle 16,30.



In questo articolo: