Consolidamento della Cattedrale di Agrigento: le opere vanno in appalto

Finalmente si muove qualcosa per la Cattedrale di Agrigento

Di Diego Acquisto

Un comunicato della Curia fa sperare bene, anche se per il momento appare solo come qualcosa comunque di positivo- Perché dobbiamo dircelo francamente,  abituati come siamo ad una burocrazia che  troppo spesso ha la capacità  di trovare modo di continuare ad allungare  i tempi,  vogliamo proprio essere cauti.

E la notizia di fonte curiale è che, “sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana del 14 Luglio 2017 (n.28 Parte II e III del 14/07/2017) è stato pubblicato l’estratto dell’avviso pubblico di indizione gara con procedura ristretta: ai sensi degli artt. 36 comma 2 lett. d), 61 e 148 del D. Lgs 50/2016 e ss.mm.ii.., relativo all’appalto dei lavori per le “Opere di manutenzione straordinaria della Cattedrale di Agrigento, consolidamento e miglioramento statico”.

Prendiamo anche atto che il direttore del’Ufficio dei Beni Culturali della nostra arcidioecsi “don Giuseppe Pontillo,   esprime vivo apprezzamento a quanti hanno lavorato per il raggiungimento di questo traguardo che è propedeutico alla messa in sicurezza del Colle San Gerlando di cui ancora si attende il progetto”.

Vogliamo sinceramente augurarci che tutto proceda speditamente e per il meglio, per inziare  veramente a curare la “mamma ammalata”, cioè la nostra  storica,  quasi millenaria Cattedrale che per i cristiani. Come sempre è stato opportunamente sottolineato,  “è più che monumento e bene culturale” per cui “le profonde fenditure che, dalle coperture alle fondamenta e ancor più giù, sfregiano il volto della Cattedrale sono ferite profonde alla Chiesa e alla civiltà di questa terra”.

E’ opportuno ricordare che, coem abbiamo detto in passato su questa nostra testata, il progetto per la messa in sicurezza del sacro edificio,   è stato  elaborato dall’Arcidiocesi di Agrigento e

finanziato al 50%dalla stessa con i  fondi dell’8 xmille, mentre la  parte restante  è stata finanziata dall’Assessorato Regionale competente.

Facciamo nostro adesso l’auspicio di don Pontillo, affinché il Governo Regionale  trovi  le risorse necessarie che consentano la messa in sicurezza con le necessarie opere di consolidamento del costone su cui è edificata la Cattedrale.

DIEGO  ACQUISTO