Federazione internazionale dei giornalisti e scrittori di turismo

FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DEI GIORNALISTI E SCRITTORI DI TURISMO-  FEDERATION  INTERNATIONALE DES JOURNALISTES ET ECRIVAINS DU TOURISME- WORLD FEDERATION OF TRAVEL JOURNALISTS AND WRITERS

Presidente Giornalista Giacomo Glaviano

Insediamento nuovo Cda Consorzio Empedocle
“Sono molto fiducioso sul futuro del Consorzio Universitario di Agrigento. La nuova gestione, affidata al mio storico amico on. dott. Nenè Mangiacavallo, saprà certamente dare al Cua Empedocle quel ruolo sociale e professionale che il Consorzio si era prefissato al momento della sua nascita. Una nascita legata alla figura di Roberto Lagalla, oggi assessore regionale all’Istruzione e alla formazione professionale, che è stato uno dei padri fondatori del Cupa” e che, come dimostra la scelta di Mangiacavallo e la sua presenza all’incontro,  continua a credere sul futuro di questo consorzio universitario.
Così si è espresso il presidente nazionale della Fijet-Flai Giacomo Glaviano, dopo la presentazione del nuovo Cda del Cua di Agrigento. La nuova governance vedrà, appunto, Nenè Mangiacavallo nel ruolo di presidente (nominato dalla Regione Siciliana), Giovanni Di Maida (che rimarrà vicepresidente) e il professor Gioacchino Lavanco, nuovo componente in rappresentanza dell’Università di Palermo. Alla presentazione di ieri erano presenti anche il magnifico rettore dell’Università di Palermo Fabrizio Micari e il sindaco di Agrigento Lillo Firetto
L’attuale offerta formativa per l’anno accademico 2020-2021 si limita però ad alcune lauree triennali: Architettura e progetto del costruito (accesso libero), Economia e amministrazione aziendale (numero programmato 150+2 posti), Lingue e letterature – studi interculturali (numero programmato 100 posti), Scienze dell’educazione  (accesso libero), Servizio Sociale (numero programmato 57+5+1 posti).

L’ultimo presidente plenipotenziario era stato Piero Busetta, dimessosi dalla carica nel marzo 2019, dopo una fase molto travagliata durante la quale il Consorzio si è battuto per apportare delle importanti modifiche alla legge di finanziamento dei Poli universitari che legasse risorse e governance in modo più diretto. Da allora è stato il vicepresidente Giovanni Di Maida a mantenere la guida e a traghettare l’università agrigentina in una fase molto complessa di rilancio come presidente facente funzioni.

Un cordiale saluto
Il fiduciario provinciale Stelio Zaccaria