Estorsione, commerciante a processo. Vittima si costituisce parte civile

Il commerciante favarese Gaspare Volpe, ex datore di lavoro della ventottenne, e sua compaesana, Gessica Lattuca, di cui non si hanno più notizie dalla sera dello scorso 12 agosto del 2018, siede sul banco degli imputati in un processo, accusato di estorsione e tentata estorsione. Tutto nasce da alcune intercettazioni dei carabinieri, dopo la denuncia presentata da alcune presunte vittime di estorsione.

Volpe aveva commissionato alcuni lavori edili nella sua casa di campagna, e in quel tempo aveva subito un furto. Era convinto che a compierlo era stato uno degli operai. Nelle conversazioni avrebbe detto all’uomo: “Dammi i soldi o ti schiaccio con la macchina, ti ammazzo quando mi capiti davanti”. L’operaio si è costituito parte civile. Si torna in aula il 15 gennaio prossimo.