Esce dalla cabina, e strappa le schede elettorali: denunciato

Ha preso le schede, e s’è apprestato a votare, ma poco dopo sarebbe uscito dalla cabina, senza avere ancora espresso il voto, e ripreso dal presidente di sezione a sbrigarsi, a quel punto, innervosito le ha trappate in mille pezzi. È accaduto, ieri sera, a Licata nella scuola “Don Milani”, quando il presidente del seggio ha avvertito l’ufficio elettorale, e allertato la polizia.

Il protagonista del particolare episodio, un quarantenne licatese, che ha lasciato di stucco presidente e scrutatori, è stato fermato dagli agenti del Commissariato cittadino, coordinati dal vice questore Cesare Castelli. E’ stato denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento, per violazioni sulle norme in materia di reati elettorali.

Rischia una pena che va da uno a sei anni di reclusione, oltre a diverse migliaia di euro di multa.