Era ricercato per maltrattamenti ed estorsione: arrestato ventenne

Era ricercato da tempo, perché destinatario di ordinanza di custodia cautelare, per i reati di maltrattamenti in famiglia, estorsione e furto in abitazione. E’ stato individuato, e catturato, in centro città, dai poliziotti della sezione Volanti della Questura di Agrigento. Si tratta di un ventenne agrigentino, già sottoposto nell’anno in corso all’avviso orale del questore Rosa Maria Iraci. Dopo le formalità di rito, il giovane è stato condotto presso una comunità di Santa Margherita Belice, in regime di arresti domiciliari.

Tutto quanto mentre gli agenti delle Volanti, sempre attenti a svolgere mirati servizi di controllo del territorio, erano impegnati in predisposti servizi di controllo ai passeggeri al momento dell’arrivo dei pullman, provenienti da altre province, e da comuni limitrofi. Si sono insospettiti dall’atteggiamento nervoso, che un ragazzo ha mostrato alla vista degli uomini in divisa.

Da qui la decisione dei poliziotti di procedere ad un accertamento, da cui è emerso, che il giovane dovesse essere sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, presso una comunità, con divieto di allontanamento dalla stessa, in quanto ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, estorsione e furto in abitazione.