Episodio di razzismo: la Cgil scrive a Davide ed alla sua famiglia

AGRIGENTO. La Cgil di Agrigento, tramite il segretario provinciale Massimo Raso ha voluto esprimere solidarietà al ballerino di San Giovanni Gemini, Davide Mangiapane, insultato con epiteti razzisti e picchiato a sangue a Lercara Friddi.

“Aver letto che sei stato  colpito a calci e pugni al grido di “Sporco negro, torna al tuo paese” ci ha addolorati, rattristati, lasciati increduli – scrive Raso! Finora questo “vento” non era ancora arrivato dalle nostre parti: non deve passare sotto silenzio né essere considerato un episodio ordinario, ma l’ennesimo frutto avvelenato di una sciagurata stagione xenofoba e razzista che sta attraversando il Paese e a cui occorre contrapporre le ragioni della convivenza civile, della solidarietà, dell’Umanità. I cittadini, la nostra democrazia  non possono abituarsi a questa “ordinarietà”.

La Cgil è convinta che il popolo italiano sia in maggioranza di sentimenti democratici, antifascisti, antirazzisti e deve essere messo in condizione di poter esprimere tali sentimenti”.