E’ sudanese il nuovo baby sindaco di S.Angelo Muxaro

È nata a Khartum in Sudan dodici anni fa ed ed è arrivata in Sicilia su uno dei barconi della speranza, con la mamma e quattro fratellini più piccoli di lei. Da qualche anno ha trovato a Sant’Angelo Muxaro il luogo dei suoi sogni, dove tutti gli abitanti del piccolo borgo agrigentino non le hanno mai negato affetto, sorrisi e gesti concreti di umana solidarietá

Oggi Tasabih Mahmud ha un nuovo ruolo: è il nuovo Baby sindaco del paese.

Un programma di tutto rispetto il suo, che vede in primis la partecipazione attiva dei bambini alla vita e alle attività’ del paesino. Un programma che spazia dalle politiche ambientali, con la istituzione di giornate dedicate alla pulizia di cortili, sentieri e luoghi di interesse pubblico, per passare alla biblioteca con specifica attenzione alla richiesta di nuovi libri e volumi da consultare. Bambina intelligente, arguta e vivace, Tasabih vuole creare uno staff di piccole guide che accolgano le scolaresche in visita a Sant’Angelo Muxaro e conduca i bambini, provenienti dalle scuole di tutta la Sicilia, alla scoperta delle bellezze archeologiche/ naturalistiche, delle tradizioni e dei sapori del villaggio dove lei oggi vive e dove si impegna quotidianamente per contribuire al miglioramento della vita per lei, la sua famiglia e per tutta la comunita’.

Ancora una volta il piccolo borgo Sicano, mostra la sua lungimiranza e dopo essersi fatto notare alla cronaca per aver eletto un sindaco di soli ventisette anni, oggi conduce al ruolo di baby sindaco Tasabih Mahmud, nata in Sudan e perfettamente integrata nel tessuto santangelese. Come da regolamento, il baby Sindaco nomina il sue vice e lo individua in Giovanni Paci, figlio di un altro esempio di integrazione con padre santangelese e madre rumena.