Dopo sbarco di migranti, Sindaco: “Necessità di difendere aspetto sanitario”

“Da un lato c’è l’aspetto umano, dall’altro la necessità di difendere quello sanitario vista l’emergenza Covid-19 ancora in atto. Proprio per questo motivo ho deciso che un presidio del Coc venisse allestito in piazza Castello in attesa che tutti i soggetti sbarcati siano individuati e fermati dalle forze dell’ordine”.

Il sindaco di Palma di Montechiaro, Stefano Castellino, si è immediatamente adoperato subito dopo l’arrivo dei trecento migranti sulla spiaggia della città del Gattopardo e, con l’ausilio dell’Associazione di protezione civile locale “I Falchi” ha fatto arrivare delle ciambelle e dell’acqua ai migranti e del caffè e altri liquidi alle forze dell’ordine presenti in massa.
“Ho allertato anche la Polizia Municipale – continua il sindaco – che ha dato manforte alla Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza nel recuperare i migranti in fuga. Anche questa volta il comune palmese ha dato prova di essere preparato a qualsiasi problema”.