Donna morta a Porto Empedocle, spariti gioielli per 100 mila euro: polizia ne ritrova una parte

Donna morta a Porto Empedocle, spariti gioielli per 100 mila euro: polizia ne ritrova una parte. Il giallo della cassaforte

Nuovi sviluppi nell’inchiesta sulla morte di Lucrezia Pagliari, la gioielliera di 70 annil, di Porto Empedocle, trovata morta nella sua abitazione lo scorso 8 giugno. Sembra che gli agenti di polizia di Porto Empedocle abbiamo effettuato ritrovato e sequestrato una seconda parte dei gioielli che risultavano spariti. Il valore complessivo dei monili sarebbe di 100 mila euro. Questo, se confermato, sarebbe il secondo ritrovamento. Un primo quantitativo, dopo alcune ore pare sia stato riconsegnato, non si sa bene da chi, al curatore nominato dal Tribunale. Insomma una vicenda intricata, un vero e proprio giallo che ha visto l’iscrizione nel registro degli indagati, aperto dalla Procura della Repubblica di Agrigento, di due donne, due collaboratrici domestiche. L’ipotesi di reato sulla quale indagano i magistrati agrigentini è quella di furto, indagini che proseguono nella massima discrezione. Nel frattempo un’altro giallo sembra delinearsi: quello della cassaforte. Non si è riusciti ancora a poterla aprire. E’ un elemento importante questo della cassaforte perchè, come è facile pensare, all’interno si ipotizza possano esserci altri gioielli di ingente valore e, probabilmente, il testamento della donna. L’erede della stessa sarebbe la figlia adottiva ma tutto rimane al momento bloccato dall’inchiesta in corso.