Donna ricoverata,arriva il risultato: non si tratta di meningite batterica

Non si tratta di meningite batterica. E’ arrivato il risultato del prelievo del midollo cerebrospinale effettuato sulla donna cinquantenne di Villaseta trasferita all’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta a seguito appunto di sospetta meningite batterica.

A renderlo noto, dopo essersi consultati con i medici dell’ospedale Nisseno, è stata l’Asp di Agrigento dove tra l’altro la paziente era stata dapprima portata. La donna resta comunque ricoverata, al reparto di Rianimazione dell’ospedale Nisseno, e sono in corso ulteriori accertamenti sanitari.

La 50enne era arrivata, con un’autoambulanza del 118, in stato “soporoso” all’ospedale di Agrigento. I medici, dopo i primi controlli, sospettando un caso di meningite batterica e non avendo un reparto malattie infettive, avevano subito consultato gli altri ospedali della regione per accertare se vi fossero o meno posti disponibili per trasferire il paziente.