Distretto Sanitario di Base, cos’è? Ce ne parla Aldo Capitano

Cos’è il Distretto Sanitario di Base in seno all’ASP del S.S.N.? Ce ne parla il Dirigente sindacale provinciale Sanità USB, Dott. Aldo Capitano.

“Nella complessa articolazione territoriale dell’Azienda, Il Distretto Sanitario di Base del S.S.N. è responsabile delle risorse finanziarie per tutte le attività che si svolgono nel territorio di competenza; determina, all’occorrenza, le priorità fra le diverse azioni delle Aree dipartimentali, coerentemente agli indirizzi espressi dal Comitato di Distretto, nel rispetto della programmazione aziendale. Il budget del Distretto è costituito dalla somma che contribuisce alla missione aziendale, assicurando alla popolazione residente la disponibilità e l’accesso ai servizi ed alle prestazioni di tipo sanitario e di tipo sociale ad elevata integrazione sanitaria.

L’organizzazione del Distretto Sanitario di base interviene nel processo di individuazione dei bisogni, di selezione delle priorità di intervento e nella realizzazione delle attività di promozione della salute da garantire ai cittadini. La precisa e puntuale definizione del Distretto, delle sue funzioni e risorse, è delineata nel D.Lg. 19.06.1999 n. 229 etc., incentrando nel Distretto nel ruolo di struttura fondamentale dell’Azienda. Al Distretto sono attribuite ampie e sostanziose risorse definite in rapporto agli obiettivi di salute della popolazione di riferimento; governa la domanda dei servizi attraverso la valutazione dei problemi di salute della popolazione di riferimento; assicura l’assistenza primaria attraverso le strutture e i servizi presenti sul territorio destinati all’assistenza sanitaria di primo livello e all’assistenza sociosanitaria a rilievo sanitario; definisce i servizi necessari per la popolazione di riferimento; assicura l’equità di accesso, la tempestività, l’appropriatezza e la continuità delle cure; organizza l’accesso dei cittadini a tutte le prestazioni e servizi garantiti dal Sistema Sanitario Regionale; attua gli interventi di promozione della salute e di prevenzione delle malattie e delle disabilità secondo programmi intersettoriali, promossi congiuntamente con gli enti locali; programma le attività territoriali sulla base delle priorità indicate dalle istituzioni locali e degli obiettivi assegnati dalla direzione generale; valuta l’efficacia dei servizi attraverso la verifica delle attività svolte e dei risultati raggiunti; promuove la comunicazione nei confronti dei cittadini all’interno di un sistema aziendale integrato di comunicazione.

Con fondi economici elevati ,interviene in soccorso alle esigenze dei soggetti che hanno necessità di strumenti e quanto necessario per una migliore assistenza della situazione in cui versano nel loro stato di insufficienza e di handicap. Il distretto garantisce: a) assistenza specialistica ambulatoriale; b) attivita’ o servizi per la prevenzione e la cura delle tossicodipendenze; c) attivita’ o servizi consultoriali per la tutela della salute dell’infanzia, della donna e della famiglia; d) attivita’ o servizi rivolti a disabili ed anziani; e) attivita’ o servizi di assistenza domiciliare integrata; f) attivita’ o servizi per le patologie da HIV e per le patologie in fase terminale. Il Distretto Sanitario di Base, dunque , è una struttura molto delicata all’interno del SSN , organicamente complessa, ma non complicata. I Distretti dell’ASP di Agrigento sono i seguenti : Distretto di Agrigento Distretto di Bivona Distretto di Canicattì Distretto di Casteltermini Distretto di Licata Distretto di Ribera Distretto di Sciacca. Nel complesso, la gestione del Distretto , è deputata a garantire la salute dei cittadini di un determinato territorio assolvendo tutti i compiti prescritti dalla legge con certa competenza e laboriosità”.