Disordini Akragas-Messina, agrigentino patteggia sei mesi

Ha patteggiato sei mesi di reclusione (pena sospesa) davanti al giudice Giuseppe Miceli,  D.G., l’ultras che  era stato arrestato durante Akragas – Messina, a seguito di alcuni disordini. L’ uomo e’ stato difeso dall’avvocato Daniele Re.