Disabile grave, l’Asp gli nega l’assegno ma il tribunale ribalta la decisione

Secondo la commissione dell’Asp non aveva diritto ai benefici previsti per le persone con disabilità gravissima mentre il tribunale ha ribaltato la decisione. Il giovane di Agrigento di 19 anni, è  affetto dalla nascita da una grave forma di tetraplegia spastica ai 4 arti che gli rende impossibile il mantenimento della posizione eretta e della deambulazione, costringendolo, così, alla sedie a rotelle.
Il ragazzo  è affetto anche da un lieve ritardo mentale e da altre patologie che lo costringono ad una dipendenza vitale, in tutto e per tutto anche nell’alimentazione, dai propri genitori.
L’agrigentino, dunque, tramite i propri genitori, nel 2018 inoltrava all’ASP di Agrigento un’istanza per accedere al contributo per i disabili gravissimi per i soggetti in situazione di Handicap grave, come previsto da Legge Regionale.
L’ASP di Agrigento dopo aver concesso il predetto beneficio economico, l’anno successivo lo revocava . Il giovane ha deciso di rivolgersi all’Avvocato Domenico Schembri il quale instaurava un contenzioso dinanzi al Giudice del Lavoro del Tribunale di Agrigento. Il Giudice nominava, quindi, un Consulente Tecnico d’Ufficio il quale dava ragione al sig. M.F. e dopo aver riconosciuto in capo allo stesso un gravissimo quadro patologico, dichiarava che lo stesso aveva diritto al contributo economico previsto per i Disabili Gravissimi. Ma l’ASP di Agrigento decideva di opporsi ancora una volta alle conclusioni medico legali ed instaurava un ulteriore giudizio di merito tendente a ribaltare il primo giudizio del Tribunale. Esauritosi anche il secondo giudizio, il Tribunale di Agrigento ha nuovamente accolto le Tesi difensive del legale Schembri e con Sentenza ha confermato il diritto del 19enne condannando l’Asp di Agrigento ad erogare l’Assegno di Cura per Disabili Gravissimi, quello del famoso scontro mediatico tra Pif ed l’allora Governatore Crocetta , scontro salito alla ribalta delle cronache ed ha un importo mensile di ben 1500 euro.