Diagnostica Senologica all’ospedale di Agrigento, inaugurati oggi i nuovi locali

Anche a  Canicattì sarà attivo subito dopo le festività pasquali

di Alfonsa Butticè

Inaugurati oggi i nuovi locali della Diagnostica Senologica dell’Unità operativa di radiodiagnostica dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento. I locali si trovano al primo piano del nosocomio agrigentino e rispettano l’idea di accoglienza e innovazione tecnologica prevista dalla dirigenza generale. “E’ il completamento di un percorso diagnostico terapeutico iniziato circa due anni fa – ha dichiarato il Direttore Generale dell’Asp Salvatore Lucio Ficarra – con l’ammodernando della medicina nucleare, mettendo in funzione la Risonanza Magnetica, e poi con l’installazione dell’acceleratore lineare della Pet Tac. Nello specifico – continua Ficarra – questa attività mammografica digitale è prevalentemente mirata a risolvere i problemi dello screening, la prevenzione. Per far fronte a questo tipo di metodica ci sono dei requisiti specifici: abbiamo dovuto adeguarci con uno spazio separato, che permetterà l’accesso anche ai ricoverati del nosocomio.”         

La Diagnostica Senologica si avvale di un mammografo digitale e di un ecografo di alta gamma in grado di offrire esami accurati non solo ai pazienti ricoverati presso l’ospedale ma anche all’utenza esterna che potrà accedere al sevizio tramite prenotazione al Centro Unico Prenotazioni aziendale. Nei nuovi locali potranno essere eseguiti fino a 70 prestazioni quotidiane, in grado di permettere un servizio sempre più efficace nella diagnosi del tumore alla mammella anche in una fase iniziale non percepibile con la palpazione.

La diagnostica senologica è sede principale del programma di screening mammografico dell’Asp che prevede il reclutamento, attraverso invito, della popolazione femminile di età compresa tra i 50 ed i 69 anni. L’accoglienza è curata da professionalità prevalentemente femminile anche per mettere a proprio agio gli utenti, con la garanzia di essere seguiti dal momento della mammografia fino all’eventuale cura in casi di presenza di noduli cancerogeni.

Anche nella sede del distretto dell’area territoriale di Canicattì, in tempi brevissimi, verrà aperta agli utenti una Diagnostica Senologica, in polemica con chi l’avrebbe voluta all’interno del nosocomio canicattinese il Direttore Generale specifica: “a Canicattì, c’è lo stesso mammografo, sempre finanziato dalla comunità europea, che per vincolo europeo non può essere spostato all’interno dell’ospedale o qualsiasi altro posto, e che avrà le stesse funzioni di questo in Agrigento. Sarà comunque presente nel territorio di Canicattì, è una polemica sterile e senza alcuna motivazione. Da questo momento noi contiamo di internalizzare tutte le prestazioni, senza l’ausilio degli esterni, grazie alla ricettività che è di circa 70 utenti al giorno.”

All’inaugurazione erano presenti oltre a tutta la dirigenza aziendale, il primario della Diagnostica, dott. Angelo Trigona, vari primari, Maria Iacono deputato nazionale PD e Enzo Fontana deputato NCD. Il taglio del nastro è stato fatto dalla Iacono a fianco delle donne che da oggi potranno recarsi nei nuovi e più accoglienti locali della Diagnostica Senologica di Agrigento.