Denuncia di MareAmico: Ad Agrigento vogliono costruire un depuratore inutile e dannoso

Al villaggio Mosè vogliono realizzare alcune opere per l’adeguamento strutturale del vecchio depuratore, che negli scorsi mesi è stato posto sotto sequestro dalla Magistratura.

A denunciarlo con una nota stampa è Claudio Lombardo di Mareamico, che aggiunge:

Questi interventi sono inutili perché non risolveranno assolutamente il problema della depurazione. Sono dannosi dal punto di vista sanitario e ambientale poiché i cittadini della zona avranno maggiori problemi olfattivi. Sono illegali perché le distanze dalle case presenti nei luoghi, non permettono alcun intervento di questo tipo. Ed infine, questo progetto di adeguamento dell’impianto di depurazione, dal costo stimato di circa 500 mila euro, non essendo stato finanziato da nessun Ente, sarebbe completamente a carico dei cittadini (infatti è documentato che il costo dell’opera verrebbe spalmato sulle bollette dei contribuenti agrigentini).

Per questi motivi sia Mareamico che il Comitato della zona si schierano contro questo inopportuno progetto e chiedono che invece venga realizzato – senza ulteriori indugi – il depuratore consortile di Timpa dei palombi, il cui progetto finanziato dal CIPE, è stato già approvato sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista amministrativo.

Il video del depuratore di vill. mosè: https://youtu.be/IBOA-kemkGU