Covid, ad Agrigento vaccinato un bambino su quattro tra 5 e 11 anni.

Procede la campagna vaccinale per i piccoli. Sono 6724 i bambini nella fascia dai 5 agli 11 anni che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino anti-covid 19 nella provincia di Agrigento. Al 18 gennaio 2022, dunque, è  stato raggiunto il 26,26% della popolazione infantile che ha un target di 25609 bambini. Sono invece 695 quelli che hanno concluso il ciclo vaccinale.nCon il 59,82%  di vaccinati, al primo posto c’è Burgio, A seguire con il 56%, Montallegro e con il 54% Sciacca. Agrigento conta il 32% di bambini vaccinati. Tra gli ultimi comuni, Castrofilippo con il 6,78% e Palma di Montechiaro con il 3,75 percentuale. La provincia di Agrigento quindi non si allontana dalla media nazionale dove attualmente il 24,4% , ossia  1 bambino su 4, nella fascia 5-11 anni ha ricevuto almeno una dose.

Vaccini covid: nell’agrigentino, il 26 per cento dei bambini ha ricevuto almeno una dose.

“Dopo alcune comprensibili reticenze iniziali, i genitori dei bambini si affidano con crescente fiducia alla profilassi vaccinale. – ha detto Mario Zappia, commissario provinciale dell’Asp. Registriamo un trend in crescita di somministrazioni che oggi si attesta ad oltre il 25% di bambini, dai 5 agli 11 anni, che hanno ricevuto almeno la prima dose del siero anticovid-19. L’incremento è anche da mettere in relazione agli sforzi compiuti dall’Azienda per rendere operativo, in tempi da record, un open day permanente per i più piccoli in tutti gli ospedali della provincia”.  Ad Agrigento le vaccinazioni per i  bambini erano state aperte, non senza polemiche, lo scorso 9 gennaio , quando era stato programmato un open – day all’ospedale San Giovanni di Dio, proprio per consentire, in vista della riapertura delle scuole, la possibilità di ricevere il vaccino anche per i più piccoli. ” Presso l’ospedale di Agrigento – ha spiegato Zappia – abbiamo  provveduto a spostare l’area di vaccinazione presso i locali del piano terra adiacenti la hall del nosocomio al fine di consentire all’utenza di fruire di maggiori spazi e comodità”.