Corte dei Conti assolve ex presidente regione ed ex assessore agrigentina

Tutti assolti per la vicenda sul corso di formazione “Spartacus”, tra cui l’ex presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta, e gli ex assessori, tra cui l’agrigentina Mariella Lo Bello. Lo hanno deciso i giudici della sezione giurisdizionale d’appello della Corte dei Conti, presieduta da Giuseppe Aloisio, relatore Giuseppe Colavecchio e i consiglieri Valter Del Rosario, Salvatore Chiazzese, Guido Petrigni. Confermata la decisione dei giudici di primo grado.

Oltre a Crocetta assolti la dirigente generale Anna Rosa Corsello, e i vertici del Ciapi Egidio Ortisi e Luciana Rallo dall’accusa di avere sprecato 36 milioni di euro di fondi pubblici con il progetto Spartacus, l’ex assessore al Lavoro Esterina Bonafede, e gli ex assessori e dirigenti Antonino Bartolotta, Luca Bianchi, Lucia Borsellino, Dario Cartabellotta, Maria Lo Bello, Nicolo’ Marino, Egidio Ortisi, Luciana Rallo, Nelli Scilabra, Michela Stancheris, Patrizia Valenti e Linda Vancheri.

Il caso scoppiò nel 2014 e fece vacillare la giunta Crocetta. La vicenda ruota intorno al progetto di formazione Spartacus, affidato al Ciapi di Priolo. A citare in giudizio l’ex presidente della Regione, gli ex assessori e i dirigenti era stata la procura contabile. Erano accusati di aver dissipato 35 milioni di euro di fondi europei e statali, usandoli per 9 mila cassintegrati, che avrebbero dovuto essere impiegati per retribuire l’attivita’ di formazione e di politiche attive del lavoro espletata, per 8 mesi, da circa 1.800 ex sportellisti.