Coronavirus, i cittadini rispondono: al pronto soccorso pochi utenti. Strade deserte

Era stato chiesto di non intasare il pronto soccorso. La risposta al momento è stata di grande responsabilità. Dalle 19 alle 21,30 di ieri sera al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio”, si sono alternati soltanto sei utenti, accolti da infermieri e personale medico, muniti di mascherine e protezioni. “Per tutta la giornata non abbiamo registrato intasamenti”, racconto un infermiere fermo davanti al triage. Nessuna persona è giunta nelle ore precedenti con sintomi riconducibili al Coronavirus. Situazione al momento, che non preoccupa. Stesso scenario al pronto soccorso dell’ospedale “San Giacomo d’Altopasso” di Licata. “Vengono in pochi. I cittadini si recano al pronto soccorso soltanto per casi urgenti e malori da non sottovalutare”, spiega un medico. E già dal primo pomeriggio e fino a sera, sulla strade da Agrigento a Favara, da Porto Empedocle a Sciacca, pochissime le auto in giro. La gente sta rispondendo con giudizio, rispettando le regole imposte dal Governo nazionale.