Consiglio comunale approva modifiche al regolamento sulla consulta giovanile

Il consiglio comunale di Agrigento punta sui giovani: approvate le modifiche al regolamento sulla consulta Giovanile. Nel mese di marzo prossimo, il comune di Agrigento pubblicherà il bando istitutivo dell’organismo a cui potranno iscriversi tutti i ragazzi di età compresa tra i 16 ed i 30 compiuti, residenti ad Agrigento oppure anche non residenti ma iscritti ad un corso di laurea del Cua o in una delle scuole secondarie agrigentine. “Voglio ringraziare tutti i colleghi per aver accolto e fatto proprie le richieste avanzate dai Ragazzi di cui mi sono fatta portavoce. Da oggi la Consulta sarà un organo a struttura “aperta” , inclusivo. In un momento così buio di disinteresse e anti-politica, porre un tassello che possa favorire la partecipazione dei giovani alla vita amministrativa del nostro Comune è un segnale importante”, dice il consigliere comunale Roberta Zicari, primo firmatario delle modifiche. Grande soddisfazione esprime anche il Presidente della V Commissione Carmelo Cantone: “Sono certo che il contributo dei giovani, gioverà sicuramente anche nei nostri settori, Sport turismo spettacolo e cultura; offriamo da subito la nostra disponibilità a questi questi ragazzi, per creare degli eventi di diverse tipologie, dalle manifestazioni culturali, passando per quelle ludiche senza dimenticare le tradizioni della nostra città.” “Apprezzo e condivido il lavoro svolto dalla collega Zicari- dichiara il Consigliere Settembrino-. Ho avuto modo, insieme alla mia commissione, di suggerire una maggiore apertura della consulta indicando che i componenti non ricoprano cariche amministrative, suggerimento accolto con favore dall’Aula” . “L’ idea di essere un invitato permanente, benche’ senza di diritto di voto, mi emoziona- afferma l’Assessore al ramo di fdi, Costantino Ciulla-. Sono sicuro che collaboreremo e che realizzeremo grandi cose insieme ai ragazzi. Prossimo step: istituire la Consulta dello Sport, della quale fa parte anche un componente della consulta giovanile, così da avere un ulteriore organo a supporto e stimolo per l’amministrazione”.
Il consiglio comunale di Agrigento, nell’ultima seduta ha anche modificato il regolamento del Cimitero di Bonamorone: da oggi potranno entrare anche i cani che dovranno essere costantemente tenuti al guinzaglio (non allungabile). I “padroni” dovranno essere muniti di paletta o buste e rimuovere le deiezioni solide; non potranno entrare nei luoghi di culto all’interno dei cimiteri. “E’ chiaro – commenta il consigliere Cantone- che la presenza degli animali non dovrà incidere minimamente su rispetto e sicurezza dei visitatori, né su decoro, pulizia e tranquillità dei cimiteri. Credo che abbiamo vinto una battaglia di civiltà”.