Consigli pratici per iniziare al meglio l’università

Riuscire ad andare all’università è sempre un bel traguardo. Di fatto, vuol dire aver superato lo scoglio delle superiori ed avere l’opportunità di studiare ciò che veramente interessa. La maggior parte dei ragazzi sfrutta questo importante passaggio anche per allontanarsi da casa e per andare alla scoperta di un’altra città, in cui intraprendere nuove amicizie e in cui apprendere nuove usanze e tradizioni, così da ampliare i propri orizzonti. 

Tuttavia, per le matricole l’ambiente universitario è completamente nuovo e può nascondere delle insidie. Per questa ragione è necessario arrivare prepararti al meglio, tenendo conto di alcuni consigli fondamentali. Prima di tutto è importante imparare ad utilizzare la libertà che viene concessa in maniera produttiva. 

Infatti, l’università, al contrario delle scuole superiori non prevede la frequenza obbligatoria. L’istinto dei nuovi arrivati è, dunque, quello di non frequentare mai i corsi. Ciò è sbagliato, in quanto si rischia di dover andare a ricevimento dai professori per chiedere delucidazioni. Inoltre, ascoltare aiuta ad imparare nuovi termini ed a ridurre le ore di studio necessarie per una determinata materia, in quanto parte delle nozioni entrano già in testa.

Curare il look per apparire uno studente modello

L’università è un ambiente in cui è necessario mantenere un certo decoro. Ciò vuol dire evitare di mettere indumenti troppo succinti, non solo in occasione degli esami, ovvero quando ci si trova faccia a faccia con il professore, ma anche durante le lezioni. Di fatto, l’abbigliamento deve essere comodo e pratico, ma soprattutto rispetto dell’ambiente in cui ci si trova ad interagire. 

Detto ciò, però, è importante anche pensare a come trasportare i libri e tutto il necessario per prendere appunti. La cosa migliore è optare per uno zaino, in modo da non fare troppa fatica, soprattutto se si devono fare dei lunghi tragitti a piedi. Di fatto, in commercio modelli di zaino università ce ne sono tanti, ma non tutti sono veramente validi. Ma come fare la scelta giusta? L’importante è puntare ad una soluzione capiente, in cui sia possibile inserire, all’occorrenza anche il computer. 

Le dimensioni, però, non devono essere esagerate, anche perché il rischio è di dare l’idea di partire per una scampagnata. Non possono mancare, invece, le tasche, meglio se richiudibili con la cerniera, in modo da conservarvi all’interno il portafoglio, il cellulare e le chiavi, ovvero gli oggetti che è importante non perdere.

Stringere nuove amicizie ed imparare a preparare gli esami al meglio

Incontrare nuove persone ed essere aperti alla conoscenza è molto importante quando si è all’università, in quanto la maggior parte delle amicizie che si stringono in questo contesto rimangono salde per tutta la vita. Inoltre, rappresentano un sostegno fondamentale per affrontare al meglio gli anni di studio universitari. Quindi, è importante mostrarsi fin da subito cordiali e disponibili e mettere al bando la timidezza. 

Tuttavia, è fondamentale anche imparare a preparare gli esami al meglio, in modo da non rimanere indietro da subito. Bisogna, infatti, considerare che, al contrario delle superiori, le valutazioni vengono fatte solo alla fine dei corsi. Ciò vuol dire doversi organizzare al meglio, in modo da studiare un po’ per volta. Importante è anche prendere appunti in classe, in modo da avere a disposizione le spiegazioni fornite dai professori.