Comune di Agrigento, fallimento della democrazia partecipata

comune

Comune di Agrigento – Sembra che solo una fetta ristrettissima di cittadini abbia partecipato al progetto democrazia partecipata, messo in atto dal Comune, che permetteva agli agrigentini di scegliere come spendere i quasi 57mila euro trasferiti dalla Regione. Il sondaggio messo a disposizione dal Comune scadeva ufficialmente a mezzanotte di domenica scorsa, ma solo 40 cittadini avevano votato. Quindi, per ovvie ragioni, il Sindaco ha deciso di allungare i termini fino al 20 dicembre prossimo. Molto probabilmente i cittadini vorrebbero risposte certe dal Comune su questioni molto più scottanti, come il problema della bocciatura da parte dei Revisori dei Conti sulle spese, l’aumento della spesa sui rifiuti nonostante l’introduzione della differenziata, il progetto sulle opere pubbliche che non comprende gli impianti sportivi ecc.
Comunque, per chi fosse interessato a votare queste sono le possibili scelte e di seguito le modalità:
1) Interventi sul verde pubblico e arredo urbano;
2) Celebrazione 2600 anni dalla Fondazione di Agrigento;
3) Statua di Pirandello iperrealista ;
.4) Supporto economico a studenti meritevoli;
5) Interventi su bagni pubblici;
6) Organizzazione eventi " Estate Agrigentina"

Modalità:

– con voto online che potrà essere espresso, collegandosi al link del Comune di Agrigento
www.comune.agrigento.it e provvedendo ad inserire il numero e la relativa data di rilascio della
carta di identità;
– con voto su modello cartaceo, messo a disposizione nelle strutture bibliotecarie Agrigento
Biblioteca Direzionale " F. La Rocca", Giardina Gallotti biblioteca collegata, Vìllaseta biblioteca
collegata, esibendo un documento di riconoscimento, negli orari di seguito indicati:
Biblioteca Direzionale F. La Rocca di Agrigento, piazzale Aldo Moro,3
Antimeridiano Pomeridiano
Lunedì 8,30-13,30 16,00-18,50
Martedì 8,30-13,30 16,00- 18,50
Mercoledì 8,30-13,30
Giovedì 8,30-13,30 16,00- 18,50
Venerdì 8,30-13,30 16,00- 18,50