Coltellate all’amica per gelosia, relazione fra donne finisce a processo

Una discussione per motivi di gelosia, poi spunta un coltello. La più esagitata accoltella due amiche, una delle quali raggiunta da un fendente nelle parti intime, la “copre”, raccontando alla polizia tutt’altra versione dei fatti. La presunta responsabile di quell’aggressione, Daniela Di Franco, 36 anni, di Canicattì, è finita a processo con l’ipotesi di tentato omicidio.
L’approfondimento dibattimentale è stato disposto anche per l’amica, Valentina Lo Manto, 30 anni, anche lei canicattinese, accusata di favoreggiamento personale. Di Franco è difesa dall’avvocato Angela Porcello, Lo Manto dall’avvocato Angelo Asaro. Nel procedimento l’imputata Lo Manto è anche parte offesa, così come la terza donna coinvolta nella vicenda, S.G., canicattinese.

Il processo è in corso davanti ai giudici della prima sezione penale del Tribunale di Agrigento, presieduta da Alfonso Pinto.
Di Franco e Lo Manto, secondo le indagini, avevano una relazione sentimentale burrascosa. Di Franco a seguito di una violenta lite, avrebbe inferto alcuni fendenti a Lo Manto, colpendola nella zona pubica, sulla coscia e sulla mano sinistra, con un coltello da cucina.
La ferita venne poi trasportata all’ospedale di Canicattì, in prognosi riservata, ma fortunatamente si salvò.  Lo Manto, avrebbe reso dichiarazioni false nel corso dell’interrogatorio, agli agenti canicattinesi, per eludere le investigazioni.