Colpi di pistola contro casa del compagno della ex moglie, al via il processo

E’ cominciato ieri, presso il Tribunale di Agrigento, il processo che vede alla sbarra Giovanni Scipione, licatese, accusato di minaccia grave e porto di arma da fuoco.

L’uomo, secondo gli inquirenti, avrebbe sparato alcuni colpi di pistola all’indirizzo del portone di casa del compagno della propria ex moglie e di un colpo di pistola contro l’auto della ex consorte, auto parcheggianta nei pressi dell’abitazione dove la stessa si era trasferita.

I fatti di cui Scipione è accusato si sarebbero verificati quattro anni fa. Nessun dubbio secondo l’accusa circa l’autore della sparatoria. L’uomo, invece, si è sempre difeso negando ogni addebito.