Colpevoli di evasione e resistenza. Nuovamente condannati due fratelli agrigentini

Nuova condanna per i fratelli Salvatore e Giuseppe Camilleri, rispettivamente ventitreenne e ventiduenne, di Agrigento, più volte coinvolti, negli ultimi anni, in diversi procedimenti giudiziari.  Adesso a carico dei due giovani è arrivata una nuova condanna. Questa volta per i reati di evasione dagli arresti domiciliari, e di resistenza a Pubblico ufficiale. E le condanne sono definitive con la pronuncia della Cassazione. Confermata la sentenza della Corte di Appello di Palermo,  e prima ancora del Tribunale di Agrigento. Salvatore e Giuseppe Camilleri sono stati condannati, rispettivamente il primo alla pena di 1 anno ed 1 mese di reclusione, ed il secondo a quella di 9 mesi di reclusione. Rigettati i ricorsi della presentati dalla difesa.