CGIL di Agrigento, stabilizzazione personale con contratto a tempo determinato part-time

LA FUNZIONE PUBBLICA CGIL DI AGRIGENTO CHIEDE AL COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI AGRIGENTO L’ATTIVAZIONE DELLA PROCEDURA DI STABILIZZAZIONE.

La Funzione Pubblica C.G.I.L. di Agrigento in data odierna ha provveduto all’invio di una nota, indirizzata al Commissario Straordinario e alla Segretaria/Direttrice Generale dell’Ente, con la quale lamenta la poca attenzione da parte dei vertici dell’Ente sulla problematica che interessa i circa centotrenta dipendenti con Contratto a Tempo Determinato attualmente in servizio.

Il Coordinatore Provinciale Enti Locali, Pietro Aquilino, con la predetta nota lamenta che nonostante la Norma Regionale e Nazionale, attualmente vigente, agevola il percorso della trasformazione dei contratti da tempo determinato a tempo indeterminato del personale precario attualmente in servizio presso gli enti locali, dopo le ripetute richieste di attivazione delle procedure di “Stabilizzazione”, avanzate, dalla scrivente Organizzazione Sindacale, durante lo svolgimento di precedenti incontri ufficiali, con la parte pubblica e non ultima la nota del 14/11/2018 con la quale è stato chiesto apposito incontro per discutere sull’argomento, non è mai stata avviata alcuna procedura in tal senso;

Considerato che, la data ultima utile, per l’attivazione delle predette procedure è il 31/12/2018, la Funzione Pubblica CGIL nell’interesse supremo di tutti i lavoratori coinvolti, invita l’Ente a provvedere immediatamente alla stesura di tutti gli Atti propedeutici all’avvio della procedura di trasformazione dei contratti da Tempo Determinato a Tempo Indeterminato, avvertendo che in mancanza di positivo riscontro entro i termini stabiliti per Legge, dalla ricezione della missiva, l’O.S. si riserva di attivare tutte le forme di lotta opportune per tutelare i diritti dei lavoratori.