“Cent’anni Pasolini”: nella città di Sciascia via ad una mostra per ricordare l’autore di “Petrolio” e “Scritti Corsari”.

Da domani, 30 giugno, al Circolo Unione di Racalmuto, sarà visitabile la mostra fotografica e bibliografica “Cent’anni Pasolini”, promossa dal Centro studi “Pier Paolo Pasolini” di Agrigento in collaborazione con l’associazione “CasaSciascia”, con il patrocinio dell’Assessorato regionale ai Beni culturali e dell’Identità siciliana. Nella sala espositiva del circolo caro a Sciascia, sarà possibile ammirare i ritratti di Pasolini di Dino Pedriali e Mario Dondero e le immagini di Angelo Pitrone della prima edizione della mostra al Centro “Pasolini” di Agrigento presentata da Leonardo Sciascia nel 1986. Un omaggio all’autore di “Petrolio” nel centenario della nascita che si svolgerà proprio nel paese dello scrittore che con Pasolini ha stretto un “fraterno” legame sin dagli anni Cinquanta. Di quel periodo sono le tre lettere di Pasolini inviate a Sciascia, esposte assieme alle prime edizioni dei libri dell’autore di Casarsa. Un’iniziativa che avvia le celebrazioni del centenario di Pasolini organizzate dal Centro studi agrigentino e da “CasaSciascia”, la casa- museo dove il giovane intellettuale racalmutese ricevette la corrispondenza con Pasolini che introdusse uno dei primi libri di Sciascia, “Il fiore della poesia romanesca” pubblicato da Salvatore Sciascia editore. La mostra sarà aperta fino ad agosto tutti i pomeriggi dalle 17 alle 20 con ingresso gratuito. Nei tre giorni principali dei festeggiamenti in onore della Madonna del Monte, dal 6 al 10 luglio, la mostra sarà aperta anche di mattina, sempre ad ingresso gratuito.