Nuovo caso di brucellosi a Canicattì

CANICATTI’. Ancora un nuovo potenziale focolaio di brucellosi è stato riscontrato in un allevamento nelle campagne alla estrema periferia di Canicattì dal personale del locale Servizio Veterinario facente capo all’Asp di Agrigento.

Gli ispettori durante  uno dei rituali controlli, potenziati ormai da tempo su indicazione della Prefettura per cercare di prevenire il contagio e la diffusione della malattia, hanno individuato un nuovo focolaio di brucellosi ovino-caprino in un allevamento a rischio nella zona di contrada Concino.

L’allevamento anche se ricade in territorio di Canicattì appartiene ad una ditta che solo di recente ha spostato la sede legale in città. Si tratta comunque di un altro caso molto circoscritto e limitato a pochi capi che però comporta la massima precauzione per evitare l’espandersi del focolaio infettivo ad altri animali anche di allevamenti diversi e distanti tra di loro alcune centinaia di metri.