Carcere di Agrigento, tenta nuovamente di togliersi la vita: salvato

carcere petrusa

Sono momenti difficili per il carcere “Pasquale Di Lorenzo” di Agrigento. Dopo la lunga serie di episodi di violenza, e aggressioni, al personale della polizia Penitenziaria in cui sono stati protagonisti più detenuti, il suicidio di un sessantenne, la denuncia e l’inchiesta sui presunti casi di maltrattamenti ai reclusi, e le molteplici criticità strutturali, e di organico, adesso un detenuto di 20 anni, per ben due volte in pochi giorni, ha tentato di togliersi la vita all’interno della sua cella, ma per fortuna è stato salvato dagli agenti della polizia Penitenziaria, in servizio in quei momenti.

Il giovane ha tentato nuovamente il suicidio, provando ad impiccarsi alle sbarre della finestra della cella utilizzando delle lenzuola. E ancora una volta gli agenti sono riusciti a salvarlo in tempo. Poi l’arrivo del personale medico del 118, che si è preso cura del detenuto. Al momento sono sconosciuti i motivi che hanno spinto il ragazzo, per ben due volte, a mettere in atto il gesto, non portato a termine soltanto per il tempestivo intervento della penitenziaria.