Canicattì, trovati lavoratori in nero. Contestate sanzioni per circa 57 mila euro

L’Ispettorato provinciale del lavoro di Agrigento ha scoperto 11 “operai in nero” in una azienda di Canicattì. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia. Alcuni dei lavoratori erano impiegati come braccianti agricoli nei vigneti, altri invece si occupavano del confezionamento del prodotto, del carico e dello scarico delle cassette destinate alla vendita.

Il loro datore di lavoro aveva omesso però – stando agli accertamenti dell’Ispettorato – di inviare la prevista comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro; operazione che deve essere effettuata, al massimo, nel giorno antecedente l’ assunzione. Al termine del controllo, riscontrate le presunte violazioni, al titolare della ditta sono state contestate sanzioni per circa 57 mila euro.