Canicattì, Juniores calcio: Domani l’andata della semifinale a Roma

CANICATTI’. In viaggio verso Roma per affrontare, in semifinale, la squadra di Tor Di Quinto. La formazione Juniores del Canicattì calcio supera lo scoglio “San Giorgio” e dalla Campania si sposta nel Lazio per inseguire un sogno: il titolo di campione nazionale.

La Lega nazionale dilettanti ha già effettuato i sorteggi ed ha fissato le date degli incontri. Oltre al Canicattì accede alle semifinali anche Tor Di Quinto, che sarà l’avversario dei biancorossi nella doppia sfida, la prima domani, sabato 2 giugno alle 16,30 a Roma, il ritorno sabato 9 giugno, sempre alle 16,30 al Carlotta Bordonaro di Canicattì.

L’altra semifinale sarà invece tra Lastrigiana e Alta Obermais Maia. Stesse date, stessi orari. Il percorso dei biancorossi, allenati da Luigi Giordano è stato molto lineare. Hanno vinto per il secondo anno consecutivo il titolo di campioni regionali, vincendo con il Camaro ai calci di rigore. Poi la fase nazionale iniziata con la sfida a Lamezia Terme, in Calabria, vinta dai canicattinesi ed il ritorno in casa, con una sconfitta che non ha pregiudicato il passaggio agli ottavi.

In questa fase, conclusa mercoledì con la vittoria per uno a zero, in trasferta a San Giorgio a Cremano, nel Napoletano, c’è stato un doppio risultato positivo, sommando quello dell’andata che si è concluso con il punteggio di 2 a uno. A Napoli, per la qualificazione alle semifinali, è bastata la rete di Caronia al 44’. “La squadra ha giocato mercoledì a Napoli, ma non conoscendo la data della semifinale ha fatto ritorno, in pullman a Canicattì. Ieri pomeriggio, in occasione dell’inaugurazione del centro culturale di San Domenico, i ragazzi del Canicattì juniores sono stati premiati dal sindaco Ettore Di Ventura assieme a tutte le altre “Eccellenze” della città. Stamattina saranno di nuovo in viaggio verso il Lazio per affrontare la trasferta di domani pomeriggio. Andranno in treno, per contenere i costi della trasferta ed a Roma terranno una seduta di rifinitura per poi essere pronti per il fischio iniziale delle 16,30.