Calogero Mossuto, uno sguardo dalla strada del paradiso

calogero mossuto

Ti immagino così… con lo stesso sguardo sereno e rilassato di quando ti ho immortalato… come se fossi stato sul divano di casa tua. Ed era casa tua. Ti immagino a guardarci dal paradiso sorridendo. Tu, che hai scelto la strada come tua abitazione. Stessa strada dove la vita ti ha lasciato. Tu che pur avendo il tuo riservato e misterioso modo di vivere, avevi comunque un fascino unico. Eri diverso dagli altri senza tutto. Eri famoso per la tua personalità. E le tue improvvise urla che non ho mai capito ma che ho sempre “ascoltato”, perché altrettanto misteriose… come te. Ancora sento il rimbombo nella mia testa e stai sicuro che in molti racconteremo di te ai nostri figli.
Ti sto dando del “tu” in questo mio pensiero… ma sei sempre stato il Signor Mossuto al quale ho sempre rivolto un atteggiamento di estremo rispetto, come con qualunque altra persona.
Riposa in pace.

(Testo e foto di Riccardo Muscarella)

calogero mossuto



In questo articolo: