Calciomercato Akragas, Di Napoli vuole Matteo Tobaldo dal Torino

Calciomercato Akragas, Di Napoli vuole Tobaldo: l’attaccante del Torino potrebbe arrivare in prestito.

Tramontata l’ipotesi Diogo Tavares (il giocatore è ancora sotto contratto con il Catanzaro e non vuole rinunciare al suo lauto ingaggio), l’Akragas di Lello Di Napoli ha messo gli occhi su Matteo Tobaldo,  nativo nell’anno 1998 che ha firmato il vincolo di addestramento con il Toro.

Per portare il calciatore ad Agrigento, bisognerà però vincere la concorrenza  della neo promossa Sicula Leonzio, club che ha messo gli occhi pure su un altro granata, ovvero, Gjuci classe 1998 che ha un contratto sino al 2018, il giocatore è stato richiesto, per una cessione a titolo temporaneo, da diverse società come Prato e Arzachen.  Nei prossimi giorni sono attese novità sui due. 

Tornando a Tobaldo, va detto, che è arrivato a Torino nel 2014 dopo il fallimento del Padova per la categoria Allievi Nazionali, è stato promosso direttamente in Primavera da Moreno Longo, che l’ha lanciato come titolare. A fine stagione, nel contesto di una Primavera capace di arrivare fino in Semifinale Scudetto, il bilancio è stato buono: 26 presenze e 4 reti il bottino accumulato a fine stagione.

Dopodichè, la conferma per l’annata successiva, la prima del ciclo Coppitelli, quella dove probabilmente lui per primo si sarebbe aspettato la consacrazione. Questa ha tardato ad arrivare, un po’ per la concorrenza nel ruolo di Manuel De Luca, un po’ per problemi fisici che gli hanno impedito di togliersi grandi soddisfazioni. Da ottobre in poi, nessuna presenza da titolare e nel mese di gennaio la concreta possibilità di partire per altre destinazioni.

Tuttavia, come si legge su “TorinoNews” la scelta presa di comune accordo con la società è stata quella di rimanere in granata; Coppitelli lo ha rilanciato, dandogli più continuità di impiego, e lui lo ha ripagato – oltre che con il consueto spirito di abnegazione, che lo rende in questo simile ad Andrea Belotti – con la rete che ha deciso il terzo posto per la Primavera granata. (DV)