Brusco calo delle verifiche dell’aria

A partire dal 15 gennaio di quest’anno, la Regione Siciliana e l’Assessorato all’Ambiente hanno letteralmente smantellato il laboratorio di analisi ARPA di Agrigento, un presidio fondamentale che attraverso le proprie funzioni, altamente specializzate, garantiva la possibilità di effettuare controlli ed esami nel territorio, con esiti immediati e istantaneamente spendibili dalle autorità giudiziarie. Oggi tutto ciò non è più possibile, il laboratorio, che contiene apparecchiature dalvalore milioni di euro, è fermo, e il personale ricollocato. La Regione Siciliana – tuona Michele Sodano ha inspiegabilmente scelto di tenere aperti solo quattro laboratori ARPA nelle città di Palermo, Catania, Ragusa e Siracusa. Tutte le rilevazioni effettuate in Provincia di Agrigento devono essere spedite a Palermo che non riesce a dare esiti tempestivi essendo oberata di lavoro.