Immigrato non ammesso al Liceo, la preside: “Ha richiesto l’iscrizione senza avere l’età”

La lettera aperta del ragazzo diciottenne proveniente dalla costa d’Avorio indirizzata alla preside del Liceo Sicentifico Leonardo di Agrigento, Enza Ierna, ha fatto in questi giorni il giro del web. Il giovane, iscritto regolarmente all’indirizzo linguistico dello stesso istituto, il primo giorno di scuola ha ricevuto una brutta sorpresa: il suo nome non compariva infatti nell’elenco degli alunni. Così la preside del liceo Enza Ierna ha voluto chiarire la questione che da molti era ritenuto un vero e proprio episodio di discriminazione.

“Si tratta di una ricostruzione falsa – ha affermato la preside – poiché in base alle norme attualmente vigenti, il diritto alla formazione scolastica si deve ritenere soddisfatto sino al compimento dei 18 anni di età. Superato tale limite di età è offerta solo la possibilità di frequentare corsi pomeridiani o serali per adulti, indipendentemente dal fatto che essi siano stranieri o italiani.” Il ragazzo infatti compirebbe 19 anni a dicembre. “E’ stato sollevato un polverone mediatico – ha continuato la Ierna – dettato dalla scarsa conoscenza delle norme. In particolare, la frase che non avrebbe potuto frequentare la scuola “come gli italiani” è del tutto falsa, semplicemente perché le norma che impedisce l’iscrizione oltre l’età di 18 anni è sempre stata applicata anche per i giovani italiani. Si tratta dunque di una norma che non è possibile non applicare”.

La preside ha inoltre concluso dicendo che “eventuali accuse di discriminazione razziale a carico di questa istituzione scolastica non hanno alcun fondamento concreto, non solo per quanto già precisato sul piano normativo, ma anche per quanto culturalmente e pedagogicamente cercato di sviluppare nell’ambiente della propria azione educativa e formativa”. Sono infatti 16 i minori extracomunitari iscritti. Eppure una domanda resta: come mai la procedura d’iscrizione del giovane non è stata immediatamente bloccata fin da subito, facendogli credere di potersi regolarmente iscrivere seguendo le lezioni?

LEGGI ANCHE: LETTERA APERTA DI UN GIOVANE IMMIGRATO ALLA PRESIDE DEL LICEO SCIENTIFICO LEONARDO