Blitz contro i furti di acqua ed energia elettrica, scattano 24 arresti

I Carabinieri del Comando provinciale di Agrigento hanno eseguito un blitz a Licata. Una cinquantina di militari del’Arma hanno “cinturato” sin dalle prime luci dell’alba un intero quartiere della città, allo scopo di effettuare controlli sulle reti idriche ed elettriche al servizio di alcune palazzine, i cui condomini erano sospettati di approvvigionarsi illegalmente di acqua ed energia elettrica.

Sono 24 le persone arrestate in un solo colpo. Sono accusate di furto aggravato. Ingenti i danni alle società di gestione. Si calcola che le bollette, non pagate, in alcuni casi da 7 anni, si aggirano intorno ad un milione di euro. I controlli, che hanno già portato nell’anno in corso a circa settanta denunce e arresti in tutta la provincia di Agrigento per furto d’acqua e di energia elettrica, andranno avanti anche nelle prossime settimane.