Bilancio 2018, diffida per i consiglieri: o si approva o pesanti sanzioni

bilancio

Il commissario della Regione è stato molto chiaro, il Bilancio deve essere necessariamente approvato e l’obbligo non viene meno a causa del parere negativo dei Revisori.

Il compito che spetta adesso ai Consiglieri Comunali è molto difficile. Da un lato c’è un Bilancio che ha ricevuto dei pareri negativi e delle aspre critiche dalla Commissione. Dall’altro il termine da rispettare obbligatoriamente per la sua approvazione.
Quindi, o si vota a favore di un Bilancio “malato”, oppure ci si prepara a qualsiasi conseguenza come quella di dichiarare apertamente il dissesto o andare a casa.

Il Commissario ha voluto ricordare che il parere negativo del collegio dei revisori dei conti non fa venir meno l’obbligo di approvazione. La seduta si terrà giorno 27 dicembre e solo in questa data si potrà capire com’è realmente la situazione. Una mancata approvazione del documento finanziario entra 30 giorni costringerà il Commissario a sostituirsi al Consiglio e inviterà l’Assessorato regionale Enti locali a prendere le dovute misure sanzionatorie.



In questo articolo: